Pinterest nella strategia marketing?

Il visual marketing è sempre più rilevante: i contenuti che performano meglio ormai sono quelli che permettono di trasmettere un messaggio chiaro con un semplice colpo d’occhio. Un breve video, ben realizzato, anche solo di qualche secondo, dice più di mille parole, così come una foto ben composta o una buona grafica.


 

Pinterest e visual marketing


Un social a cui non tutti pensano quando si tratta di selezionare la propria presenza sui vari canali social è sicuramente Pinterest, un motore di ricerca visiva, lo strumento perfetto quando si è alla ricerca di idee, ispirazioni e tutorial.

Come funziona?


Pinterest si basa sulle cosiddette bacheche, dove ciascun utente può caricare contenuti o “pinnare” quelli caricati da altri utenti.

Personalizzando le proprie bacheche si possono creare dei veri e propri moodboard, ovvero delle cartelle che contengono tutte le idee relative ad un determinato tema o eventuali ispirazioni che possono scaturire da questo.


In che modo Pinterest può essere un valido alleato?

Partendo dal presupposto che le persone adorano condividere le loro idee e far emergere il proprio stile personale, guardando la piattaforma al contrario, abbiamo la possibilità di avere sotto gli occhi proprio le tendenze del momento, gli oggetti del desiderio, i contenuti che destano più interesse. Pinterest è uno strumento prezioso per creare delle buyer personas ben definite e targettizzate.


Studiare le buyer personas e i loro gusti in tempo reale permette di offrire i contenuti giusti per conquistare la loro attenzione.

In generale, Pinterest è un social che ben si presta a qualsiasi prodotto che abbia un forte impatto visivo, come abbigliamento, arredamento e DIY. Tuttavia, è possibile trovare la propria nicchia di riferimento grazie a una minor concorrenza rispetto ai social principali.


Pensi che Pinterest possa essere un valido strumento? Faccelo sapere nei commenti!