Copyright: le regole per i social media

Così come per la letteratura, la musica e le opere a 360°, anche per i social media bisogna sottostare al Diritto d’Autore. Per tutelare la creatività ci si è quindi dovuti adattare all’evoluzione digitale, in modo da proteggere il lavoro e le idee di molti anche sulle più recenti piattaforme.

Anche se la maggior parte dei social ha lo scopo di condividere e mostrare a un vasto pubblico una serie quasi infinita di contenuti, ci si deve comunque limitare: per questa ragione si possono caricare solo immagini o video creati personalmente, o sui quali si ha una particolare autorizzazione. Spesso capita che, una volta rintracciati contenuti ove non si ha il diritto d’autore, sia il social stesso a prendere provvedimenti, tramite rimozione istantanea.


Si deve tenere ben presente che, una volta pubblicati i contenuti online, in particolar modo sui social media, questi diventano diffondibili in tutto il mondo anche se l’utente ne rimane proprietario.