Guerrilla Marketing

Il Guerrilla Marketing è un metodo pubblicitario che si basa sul non convenzionale e la sorpresa. Grazie ai suoi messaggi spiazzanti riesce a massimizzare il rapporto tra visibilità e spesa sostenuta.

 

Si tratta di una strategia che consiste nell’organizzare azioni di marketing ad altissimo impatto, online o offline, in grado di coinvolgere le persone e lasciare il segno. Se tutto va secondo i piani, il Guerrilla Marketing vi procura visibilità:

  • offline grazie al transito di persone nella location prescelta - fisica o virtuale - in cui avviene l’azione di guerriglia;

  • online grazie agli effetti del passaparola. Essendo le azioni di Guerrilla Marketing ad altissimo impatto, infatti, diventano iniziative virali con molta facilità.


ESEMPI DI SUCCESSO DI GUERRILLA MARKETING

COLGATE: ha creato dei bastoncini per gelati che assomigliano agli spazzolini, per ricordare a chiunque li mangi di lavarsi i denti dopo, in modo da prevenire le carie.


MIELE: aspirapolvere con un incredibile potere pulente? Miele, produttore tedesco di elettrodomestici premium, sceglie una campagna outdoor sicuramente d'impatto per mostrare quanto ha da offrire a riguardo.


ZOO DI COPENAGHEN: ha realizzato una campagna applicando un adesivo sui bus della città. Nello specifico si tratta di un adesivo di un gigantesco serpente costrittore che stritola un bus urbano.

MARS: chi ha detto che dei camion non possono essere gustosi? Mars ha trasformato questi comuni mezzi in vere e proprie barrette, per mettere gola a chiunque li incroci per strada.


McDONALD'S: ha trasformato delle semplici strisce pedonali nelle sue famosissime patatine fritte, giocando sulla forma e sull'associazione mentale tra questi due elementi.

L'obiettivo ultimo del Guerrilla Marketing deve quindi essere quello di colpire il consumatore e massimizzare il messaggio del brand, suscitando reazioni ed emozioni.