• Chiara Daniele

#Ritrattodinfluencer: Don Alberto

Il mondo degli Influencer è in continua evoluzione: chi ha iniziato la propria carriera grazie a programmi televisivi, chi tramite video diventati virali in poco tempo. Non sorprende che gli Influencer arrivino da ambiti differenti e che questa nuova figura si stia espandendo su più fronti: per questa ragione, per l’articolo di oggi abbiamo scelto un personaggio unico nel suo genere.

Chi è Don Alberto

Don Alberto Ravagnani, classe 1993 e originario della Brianza, da adolescente sente la vocazione e sceglie così di dedicare la propria vita ad aiutare gli altri. Diventa parroco presso Busto Arsizio e, oltre all’impiego quotidiano, insegna religione agli studenti liceali della stessa città.


Social Media

Nel 2020, a causa della pandemia, cerca un modo per rimanere in contatto con i fedeli più giovani: apre così i profili TikTok, Instagram e YouTube. L’idea iniziale è quella di intrattenere gli studenti e i ragazzi dell’oratorio, grazie ad argomentazioni presenti sulle piattaforme digitali. Il progetto ha lo scopo di mantenere i rapporti con la propria cerchia di studenti, aiutandoli ad affrontare il periodo di lockdown. Il giovane Don Alberto forse non avrebbe immaginato di attirare così tante persone sui Social: su Instagram oggi conta 132 mila follower, su YouTube 140 mila iscritti e su TikTok 90,5 mila follower.


Grazie ai video proposti, Don Alberto risponde a quesiti su come affrontare la pandemia in corso, sui problemi riguardo l’adolescenza e soprattutto domande sulla fede. Oltre ad aprire più canali, Don Alberto dà vita a Doncast, il podcast che ha lo scopo di parlare di attualità e di coinvolgere i giovanissimi, grazie anche al suo motto “W La Fede”.


Don Alberto è la dimostrazione che ci siano diversi modi per creare una cerchia di utenti, di condividere contenuti, di diventare un personaggio che influenza. Il suo metodo aiuta i giovani a ricercare modelli da seguire, soprattutto sui social.